A bit of… historical exhibit

Agli albori della rivoluzione informatica di massa, tra gli anni 70 ed 80, ogni modello di personal computer era un oggetto particolare con specifici pregi e difetti. I primi appassionati erano esperti di elettronica, in grado di costruire il proprio elaboratore e, successivamente,  fino agli anni ‘90, la competenza tecnica necessaria a usare un computer ha mantenuto il PC domestico un hobby per appassionati. Oggi, invece, i computer sono in gran parte anonimi e tutti simili tra loro; l’“architettura” tecnica è ormai uniforme dai tablet fino ai supercomputer.
Questa omologazione sta spingendo un numero di persone sempre maggiore ad interessarsi ai “vecchi PC”. Esiste, ormai, un vasto “movimento” di appassionati che si cimentano nel recupero e restauro di hardware ultratrentennale.

È stato coinvolto il maggior numero possibile di collezionisti, appassionati, associazioni ed enti per creare una esposizione “collaborativa”, approfittando dell'occasione per coinvolgere il pubblico nelle attività.

History