Edoardo Calia

Edoardo Calia si è laureato in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Torino, dove ha anche conseguito il titolo di Dottore di Ricerca (PhD) nel 1992. Nei primi anni della sua carriera si è occupato di tematiche quali le tecnologie delle reti locali e geografiche, l’architettura della rete Internet e relativi protocolli di funzionamento, e la progettazione di sistemi paralleli e distribuiti.

Dopo 14 anni passati al Politecnico con ruoli prima di ricerca e poi di gestione tecnica, nel 2001 ha partecipato all’avviamento dell’Istituto Superiore Mario Boella, dove ha inizialmente ricoperto il ruolo di direttore dei laboratori di ricerca contribuendo alla definizione delle relative strategie e il percorso evolutivo. Gli 8 laboratori sono cresciuti nel tempo fino ad ospitare oggi più di 150 ricercatori - tra i quali molti studenti di dottorato, ricercatori e professori del Politecnico, che contribuiscono a mantenere un ambiente di ricerca altamente collaborativo.

Edoardo Calia è attualmente Vice Direttore dell’ISMB con delega alla gestione dei tre Programmi Strategici dell’istituto (dedicati alla Smart City, Smart Energy e alla Sanità Elettronica).

Dal 2013 i suoi interessi includono la applicazione delle tecnologie dell’informazione al settore della nuova manifattura, con particolare attenzione alle nuove funzionalità che le ICT possono portare in un settore dove elettronica e informatica sono presenti da tempo: tra queste la produzione personalizzata, la gestione delle aziende in rete e i sistemi di produzione flessibili basati sui cosiddetti Cyber-Physical Systems e sull’Internet delle Cose.

L’Istituto Boella ha incluso il settore della cosiddetta Fabbrica del Futuro tra le proprie aree strategiche di ricerca, stabilendo rapporti di collaborazione con altri centri di ricerca e università nazionali e internazionali, PMI, industrie e istituzioni scolastiche.

Dal Gennaio 2016 Edoardo Calia è membro del Consiglio Direttivo Generale (CDG) di AICA,  una associazione dedicata alla disseminazione e certificazione delle competenze nel settore dell’informatica per studenti e aziende. La sua delega specifica riguarda la costruzione e consolidamento dei rapporti con la nascente rete di laboratori per l’occupabilità, strutture aperte al territorio (scuole, aziende, cittadini) recentemente finanziate dal MIUR (45M€) nell’ambito della iniziativa che mira alla introduzione nel nostro paese della alternanza scuola-lavoro ispirandosi al sistema duale già consolidato in altri paesi europei.


Sessioni correlate

Visualizza programma completo